Le isole greche che i greci amano e gli italiani non conoscono

Di Simone Sacchini,

Isole greche. Sicuramente già conosci fin troppo bene Mykonos, Santorini (di cui parliamo in questo post), Kos… Belle, bellissime, ma viste e riviste, e piene di turisti, specialmente di italiani.

Se cerchi una vacanza lontana dal turismo di massa, alla scoperta della vera Grecia, questo è l’articolo che fa per te. Abbiamo:

  1. studiato tutti i numeri relativi alle prenotazioni hotel dei greci verso le isole greche e scoperto dove passano le vacanze, così da dirti quali sono le isole che i greci amano ma gli italiani non conoscono,
  2. chiesto agli esperti local e uffici del turismo delle varie isole di darci dritte su 
    • le spiagge che preferiscono,
    • le cose che loro consigliano di fare e vedere,
    • i piatti tradizionali e i prodotti locali,
  3. selezionato per ogni isola una lista di hotel che fanno al caso tuo.

Folegandros

160km a sud-est di Atene e 40 a nord di Santorini, Folegandros (in italiano Policandro) è ribattezzata “l’isola delle coppie” ed è la definizione del romanticismo: paesaggi e panorami che sono la fine del mondo. Luogo perfetto se cerchi relax e attività nella natura (scuba diving, snorkeling, trekking).

Folegandros - Vista sulla città

Folegandros – Vista sulla città

Prima di tutto, scegli dove dormire:

Trova il tuo hotel a Folegandros

Folegandros – Le migliori spiagge:

  • Agkali: la più polare. Facilmente accessibile, sabbia fina, dotata di tradizionali taverne e café.
  • Vardia: la preferita dai nuotatori, facilmente accessibile e coperta da sabbia e sassolini.
  • Ambeli, Agios Georgios e Lygaria: per chi vuole qualcosa di più intimo.
  • Vorina, Serfiotiko e la scenografica Katergo: per gli amanti del trekking (raggiungibili anche con piccole barche chiamate “kaiki”).
  • Altre soluzioni: Livadaki, Hohlidia, Latinaki, Vitsentzou, Pountaki e Livadi.
Folegandros - Vardia Beach

Folegandros – Vardia Beach

Folegandros – Cosa vedere/fare:

  • Spalanca gli occhi sulla a dir poco panoramica Chiesa della Vergine Maria sovrastante Chora.
  • Cammina per le stradine di Castro, la parte antica di Chora dai toni medievali.
  • Visita il Museo del Folklore nel villaggio Ano Meria.
  • Ammira le stalattiti e stalagmiti della “miniera d’oro“, affascinante grotta accessibile solo dal mare.
  • Fai un tour dell’isola in barca (dal mattino alla sera).
  • Prova un piatto di frutti di mare al ristorante Zefyros, a Chora.
  • Bevi un cocktail al bar Beez e prova il rakomelo al bar Astarti e Mikro Kellari.
  • Balla il BaRaki o al Patitiri.
Folegandros - Vista

Folegandros – Vista

Folegandros – Piatti tipici e prodotti locali: 

  • Matsata: pasta fatta a mano con spezzatino di galletto, coniglio o agnello.
  • Stifado (stufato).
  • Karpouzenia: torta con cocomero, miele e sesamo.
  • Souroto: formaggio fresco leggermente acido.
  • Melichloro: formaggio morbido messo a bagno in acqua di mare.
  • Kalassouna: torta di formaggio con cipolle.
  • Kouloures: cracker cotti in forno a legna, deliziosi per la colazione.
  • Ceci cotti al forno in un pentolino di creta.
  • Miele al timo.
  • Torte al miele.
  • Torte alla crema.
  • Pasteli: barre di miele al sesamo.

Folegandros – Come arrivare:

  • Aereo fino ad Atene e nave dal Pireo (8/9 ore, 3/4 ore con la speedboat).
  • Collegata anche a Santorini, Ios, Sikinos, Naxos, Paros, Syros, Kythnos e molte altre isole.
Folegandros - Porto

Folegandros – Porto


Thassos

Thassos (in italiano Taso) è l’isola più a Nord della Grecia e niente meno che la location in cui è ambientato “Enigma” di Clive Cussler. Una miriade di belle spiagge e fitta vegetazione.

Thassos - Saliaria

Thassos – Saliaria

Prima di tutto, scegli dove dormire:

Trova il tuo hotel a Thassos

Thassos – Le migliori spiagge:

  • Aliki Beach: sud-est dell’isola, nella zona rocciosa di Aliki, composta da due bellissime baie.
  • Aliki di Thassos: acque calme e tramonti mozzafiato.
  • Paradise Beach: per chi vuole sentirsi ai tropici. Mare verde chiaro con acque poco profonde, sabbia soffice e alcune parti della spiaggia sono rocce. In passato era la spiaggia ufficiale per i nudisti, ma negli ultimi anni i nudisti ne occupano solo una parte.
  • Saliara: bellissima spiaggia bianca con acque dal colore verde.
  • Vathy: tra le più belle spiagge della costa orientale dell’isola. A caratterizzarla il fascino degli alberi che si affacciano a gettare ombra sulla sabbia bianca.
Thassos - Paradise Beach

Thassos – Paradise Beach

Thassos – Cosa vedere/fare:

  • Tuffati a Gkiola, una piscina naturale a picco sul mare, scavata nella roccia. L’area non è ancora turistica e il difficile accesso ti permetterà di godertela senza far conti con la calca.
  • Ammira le cascate di Apostolos e Ypario.
  • Visita il sito archeologico di Alykes, proprio a ridosso del mare, con un’affascinante grotta del VII secolo a.C.
  • Tappa a Theologos, per ammirare strade ed edifici in stile macedone, gustare prodotti tradizionali e poi ammirare mulini.
  • Assisti a concerti ed opere teatrali nelle cave di Limenaria.
Thassos - Gkiola

Thassos – Gkiola

Thassos – Piatti tipici e prodotti locali: 

  • Frutti di mare.
  • Ciambelle con miele Thasos.
  • Karidaki: noci sciroppate.
Thassos - Sciroppo di Noci

Thassos – Karidaki

Thassos – Come arrivare:

  • Vola sul Kavala International Airport (Megas Alexandros Aeroporto), che è a soli 17 km dal porto di Keramoti. L’isola è accessibile via nave da Kavala (la nave arriva da Kavala a Skala Prinos: un’ora e un quarto) e Keramoti (la nave arriva a Limenas, la capitale di Thassos: 35 minuti).

Syros

144km da Atene, Syros (in italiano Siro) è una piccola isola dal carattere frenetico. Se vuoi scappare da tutto e da tutti, ci sono altre isole per te (scorri in questo articolo e ne troverai molte)… se, invece, vuoi tuffarti nella vera vita greca, è perfetta. La cucina dell’isola è famosa in tutta la Grecia: qua il cibo è un culto.

Syros - Komito

Syros – Komito

Prima di tutto, scegli dove dormire:

Trova il tuo hotel a Syros

Syros - Panorama

Syros – Panorama

Syros – Le migliori spiagge:

  • Vari, Azolimnos, Foinikas, Megas Gialos e Agathopes: le spiagge più famose dell’isola, sul lato sud, facilmente accessibili ed attrezzate.
  • Galissas e Kini: tappe obbligatorie quando risali verso nord, lungo la costa occidentale.
  • Grammata, Gria Spilia, Aetos, Varvarous e Lia: spiagge più appartate, raggiungibili solo tramite lunghi sentieri o via mare, che trovi sul lato nord.
Syros - Spiaggia di Agathopes

Syros – Spiaggia di Agathopes

Syros – Cosa vedere/fare:

  • Visita il perfettamente conservato quartiere cattolico medievale di Ano Siros, ad Ermoupoli.
  • Fai trekking nel bel mezzo della natura a Apano Merià.
Syros - Trekking

Syros – Trekking

Syros – Piatti tipici e prodotti locali: 

  • Loukoumi: un dolce a base di acqua, amido e zucchero, che può avere vari sapori (esempio: rosa o pistacchio).
  • Torta Nougat: a base di miele, zucchero, glucosio, vaniglia, bianco d’uovo e mandorle.
  • Salsiccia al finocchio.
Syros - Salsicce

Syros – Salsicce

 

  • Syros – Come arrivare:
    • Aereo fino ad Atene e poi 25 minuti di aereo.
    • Alternativa: volo su Atene e nave dal Pireo.

 


Serifos

In pochi la mettono nel proprio itinerario e… sbagliano alla stragrande: Serifos (in italiano Serifo) ha panorami bellissimi e il fascino dell’inesplorato. Ideale per famiglie con bambini piccoli, coppie e amanti della barca a vela. La prossimità al Pireo la rende perfetta anche per una veloce fuga da Atene.

Serifos - Castello

Serifos – Castello

Prima di tutto, scegli dove dormire:

Trova il tuo hotel a Serifos

Serifos - Ganema Beach

Serifos – Ganema Beach

Serifos – Le migliori spiagge:

  • Agios Sostis: semplicemente incredibile… un piccolo promontorio, il mare da una parte, il mare anche dall’altra.
  • Psili Ammos: anche qui un panorama mozzafiato e non servono ombrelloni, pensano a tutto gli alberi.
  • Vagia Beach: spiaggia attrezzata con ombrelloni e lettini.
  • Ganema: una delle spiagge più grandi di Serifos (facile trovare parcheggio sul lato est); spiaggia dai due volti: per metà sabbiosa e per metà ghiaiosa.
  • Avlomonas, Livadakia, Megalo Livadi, Psili Ammos: ideali per famiglie con bambini, anche piccoli.
Serifos - Spiaggia di Agios Sostis

Serifos – Spiaggia di Agios Sostis

Serifos – Cosa vedere/fare:

  • Scopri Chora, con il suo castello medievale, i suoi affascinanti mulini e la pittoresca piazzetta di Pano Piatsa (la parte più alta della piazza).
  • Fai tappa all’ex-miniera Megalo Livadi: dopo la sua chiusura si è creato un ambiente irresistibile per ogni fotografo: una vecchia ferrovia in disuso, le rovine di un ponte e… forse qualche pietra preziosa che attende di essere scoperta proprio da te…
  • Tappa al Monastero dell’Arcangelo (Moni Taxiarchon), risalente al XVI secolo: altro luogo da cartolina.
  • Visita il Museo del Folklore di Kato Chora (ingresso libero), alla scoperta delle tradizioni di Serifos.
Serifos - Megalo Livadi

Serifos – Megalo Livadi

Serifos – Piatti tipici e prodotti locali: 

  • Zuppa di ceci “al forno”.
  • Marathokeftedes: polpette di carne al finocchio.
  • Louza: salsiccia tradizionale delle Cicladi.
  • Fagioli.
  • Capperi.
  • Tipico dessert con biscotti, vaniglia e crema di cioccolato.
Serifos - Piatti della Tradizione

Serifos – Piatti della Tradizione

Serifos – Come arrivare:

  • Aereo fino ad Atene e poi nave dal Pireo (4:40 col traghetto o 2:30 con l’aliscafo).
  • I traghetti la collegano anche a diverse isole Cicladi (Kythnos, Sifnos, Kimolos, Milos).

Chios

Antica colonia genovese (se oggi quest’isola è così bella, forse è anche un pochino merito nostro!), Chios (in italiano Chio) è il posto perfetto se siete affascinati dai borghi medievali.

L’isola è anche il luogo ideale per

  • chi cerca calma e relax,
  • famiglie,
  • coppie di mezza età.
Chios - Mulini

Chios – Mulini

Prima di tutto, scegli dove dormire:

Trova il tuo hotel a Chios

Chios - Panorama

Chios – Panorama

Chios – Le migliori spiagge:

  • Mavra Volia: profonde acque blu e affascinante spiaggia in pietre laviche nere.
  • Komi: molto popolare tra i giovani. Sabbia, lettini, ombrelloni, beach bar, café, ristoranti, musica e all-day-party.
  • Giosonas: profonde acque blu ma stavolta piccoli sassolini bianchi. Beach bar in cui concedersi un cocktail.
  • Limnos: una delle più belle nell’area nord-est dell’isola, sabbia spessa e sassolini, lettini e café. Spiaggia tranquilla in cui può capitarti l’incontro con tartarughe di mare.
  • Agia Fotia: una delle più popolari dell’isola, sia tra i local che tra i turisti. Vicina alla città e facilmente accessibile in auto. Se cerchi relax, dirigiti nella parte sud della spiaggia.
  • Kato Fana: pini ed olivi arrivano fino alla spiaggia. Ideale se cerchi tranquillità.
  • Apothika: piccola baia dalle acque turchesi a 5km dal borgo medievale di Mesta. Esplora le impressionanti rocce attorno affittando una canoa. Nei pressi della spiaggia un locale ospita eventi musicali e scuole di immersione.
Chios - Spiaggia di Mavra Volia

Chios – Spiaggia di Mavra Volia

Chios – Cosa vedere/fare:

  • Torna indietro nel tempo coi villaggi medievali Pyrgi, Olympoi, Mesta.
  • Visita il Nea Moni Monastery, patrimonio mondiale UNESCO: goditi i mosaici dell’XI secolo.
  • Scopri le coltivazioni di mastiha (lentisco che cresce solamente in questo piccolo angolo di mondo) e tutti i suoi prodotti derivati.
Chios - Pyrgi

Chios – Pyrgi

Chios – Piatti tipici e prodotti locali: 

  • Chios Natural Mastiha: liquore aromazizzato alla resina.
  • Mandarini e agrumi in genere che dominano i sapori locali, dalle marmellate ai liquori.
  • Polpo fresco grigliato, atherina (pesciolini) con cipolla e gamberetti fritti (consiglio per te: le migliori località per mangiare pesce sono Lagada e Pantoukios a nord, Katarraktis e Lithi a sud).
  • Piatto di capra e ceci (nord dell’isola) e formaggi di capra piccanti.
Chios - Coltivazioni di Matixa

Chios – Coltivazioni di Matixa

Chios – Come arrivare:

  • Aereo fino ad Atene o Salonicco e poi aereo direttamente fino a Chios.
  • Aereo fino ad Atene e traghetto per circa 9 ore.

Amorgos

30 km a sud-est di Naxos, Amorgos (in italiano Amorgo) è l’ultima delle Cicladi partendo dal Pireo e forse per questo è ancora quasi incontaminata. Ad attenderti: 112km di costa, vette che sfiorano i 700m di altezza, panorami affascinanti e brulli che la fecero definire da un certo Omero “l’isola nuda“.

Qui venivano spediti in esilio i personaggi scomodi al governo greco: dai un occhio alle foto sotto e probabilmente sarai colpito da un’irriducibile voglia di esser considerato scomodo anche tu.

Amorgos - Vista dal Castello

Amorgos – Vista dal Castello

Prima di tutto, scegli dove dormire:

Trova il tuo hotel ad Amorgos

Baia di Kalotaritissa

Baia di Kalotaritissa

Amorgos – Le migliori spiagge: 

  • Agia Anna: la più bella e probabilmente più famosa. A caratterizzarla: acqua cristallina e rocce, ma soprattutto la bianchissima cappella dal portone azzurro che domina la baia. Non per niente è stata scelta come location del film “The Big blue” con Jean Reno. Un consiglio: vai al mattino presto o nel primo pomeriggio, per evitare la folla dell’ora di pranzo. Attraverso un sentiero abbastanza impervio (scarpe necessarie) puoi arrivare a una spiaggia adatta anche ai nudisti.
  • Ormos: la spiaggia più battuta dell’isola, centrale e facilmente raggiungibile, ampia, perfetta per famiglie.
  • Agios Pavlos: la più gettonata dai local.
  • Maltezi: acque azzurre e sabbia, collegata al centro con taxi-boat ogni mezz’ora.
  • Glyfada: per gli amanti del nudismo.
  • Halara: per chi ama il trekking (90 minuti per raggiungerla).
  • Kalariotissa: la migliore spiaggia di Kato Meria (da cui è anche possibile arrivare all’isolotto di Gramvoussa).
Amorgos - Anna Beach

Amorgos – Anna Beach

Amorgos – Cosa vedere/fare:

  • Visita il Panagia Chozoviotissa, il “gioiello del Mar Egeo”: meraviglioso monastero a picco sul mare scolpito nella roccia, raggiungibile arrampicandosi per una lunga e bellissima scalinata (consigliato indossare scarpe comode: più di 300 scalini). I monaci ti offriranno un lokum (dolcetto) e un bicchiere di raki psimeno. Info utili: aperto dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 19; ingresso gratuito (offerta gradita); le donne devono indossare una gonna o un pareo e gli uomini pantaloni lunghi.
  • Scatta foto di ogni tipo al Castello di Chora (magari al tramonto): fascinoso edificio costruito nel Duecento in difesa dagli attacchi dei pirati. Raggiungilo a piedi e perditi per le viuzze dell’omonima cittadina tra le tipiche tonalità bianco-blu e i tanti fiori.
Amorgos - Mulini a vento

Amorgos – Mulini a vento

Amorgos – Piatti tipici:

  • Patatato: patate e carne in salsa rossa e spezie.
  • Raki: un’acquavite tipica di queste zone.
  • Psimeni raki: una versione un po’ più dolce del raki, con spezie ed erbe.
  • Rakomelo: altra variante del raki, al miele.
Amorgos - Patatato festival

Amorgos – Patatato festival

Amorgos – Come arrivare:

  • Aereo fino ad Atene e nave dal Pireo (Amorgos ha due porti, Katapola e Aegiali).
  • Collegamenti anche con le Piccole Cicladi, Naxos e Mykonos.

Tinos

Famosa per il turismo religioso, Tinos (in italiano Tino) è uno dei luoghi cardine del pellegrinaggio per la fede ortodossa. Curiosità vuole che si trovi proprio affiancata alla “peccatrice” Mykonos.

Non solo religione: Tinos è anche meta ideale per una vacanza all’insegna della natura e lo sport (arrampicata, surf, bouldering, ecc), del buon cibo e l’arte.

Tinos - Vista sulla Città

Tinos – Vista sulla Città

Prima di tutto, scegli dove dormire:

Trova il tuo hotel a Tinos

Tinos - Spiaggia

Tinos – Spiaggia

Tinos – Le migliori spiagge:

  • Baia di Kolimbithra: composta da due spiagge
    • Mikri Ammos, la più affollata, acque profonde e spiaggia soffice,
    • Megali Ammos, la più selvaggia, con le stesse caratteristiche ma ben più ampia e con correnti sottomarine.
  • Kionia: a soli 3km ad ovest di Chora (consiglio local: in particolare le ultime tre calette oltre le rocce).
  • Agios Ioannis: con alberi direttamente in spiaggia.
  • Skylantari: una delle più lunghe spiagge di Tinos (affollata solo in agosto).
  • Pahia Ammos: affascinante e poco frequentata.
  • Livada: fascino selvaggio, alte onde, caratterizzata da affascinanti rocce che paiono sculture.
  • Kardiani: per chi cerca qualcosa di tranquillo.
  • Kalyvia: con ingresso a mare protetto nella zona attrezzata.
  • Rohari: perfetta per il beach volley.
Tinos - Paxia Ammos

Tinos – Paxia Ammos

Tinos – Cosa vedere/fare:

  • Pellegrinaggio a Panagia Tinou (la Chiesa dell’Annunciazione) e ai vari monasteri dell’isola.
  • Visita il tradizionale borgo di Pyrgos: facciate bianche, portoni blu, fiori (la Grecia da cartolina). Non perdere il suo Museo del Marmo ed il piccolo porto di Panormos.
  • Ammira le formazioni di granito di Volax.
  • Spia gli artigiani al lavoro nella produzione di tipiche ceste.
  • Altri borghi da non perdere:
    • Kardiani, con la sua spettacolare vista sul mare e le scalinate a dir poco romantiche,
    • Ysternia, per una visita al museo degli artisti.
  • Ammirare l’architettura locale: guarda la foto qui sotto…
Tinos - Peristerionas

Tinos – Peristerionas

Tinos – Piatti tipici e prodotti locali: 

  • Amygdalota: dolcetti alle mandorle.
  • Raki (o strofylia).
  • Tantissimi piatti a base di maiale.
  • Kopanisti: formaggio morbido dal sapore pepato.
Tinos - Agios Romanos

Tinos – Agios Romanos

Tinos – Come arrivare:

  • La soluzione migliore: vola fino a Mykonos, poi 20 minuti di aliscafo.
  • Alternativa: vola su Atene e nave dal Pireo.
  •  Tinos è ben collegata anche alle altre isole Cicladi, specialmente Syros, Paros, Koufonissi, Naxos, Amorgos, Andros.

Ikaria

Ikaria (in italiano Icaria) è una delle più grandi isole della parte orientale dell’Egeo (270km² e 255km di costa) e negli ultimi anni è diventata una importante località per il turismo termale. Paradiso per amanti della natura, del trekking e della bici, del surf e dell’arrampicata (i monti arrivano a sfiorare i 1.000m di altezza).

 

Ikaria - Porto

Ikaria – Porto

Prima di tutto, scegli dove dormire:

Trova il tuo hotel a Ikaria

Ikaria - Messakti Beach

Ikaria – Messakti Beach

Ikaria – Le migliori spiagge:

  • Seychelles: nel borgo di Messakti, circondata da rocce di granito bianco, imperdibile per il suo fascino esotico.
  • Messakti: chilometrica spiaggia di sabbia in cui provare sport acquatici.
  • Nas: una delle più incontaminate dell’isola con le affascinanti rovine del tempio della Dea Artemis Tavropolos, il verde canyon del fiume Halaris e un idilliaco laghetto.
  • Faros: la più protetta dai venti estivi, ideale per famiglie e amanti del diving.
Ikaria - Seychelles Beach

Ikaria – Seychelles Beach

Ikaria – Cosa vedere/fare:

  • Rilassati nelle Spa termali a Therma e le sorgenti termali di Lefkada, Agia Kyriaki, Xylosyrti, Agios Kirykos.
  • Tuffati nei costumi locali con il Museo Archeologico e del Folklore.
  • Balla danze “ikariane” durante i festival.
Ikaria - Centro Città

Ikaria – Centro Città

Ikaria – Piatti tipici e prodotti locali: 

  • Kathoura: formaggio di capra.
  • Soufiko: tipico piatto vegetariano dell’isola.
  • Ouzo: liquore alla liquirizia.
Ikaria - Taverna

Ikaria – Taverna

Ikaria – Come arrivare:

  • Aereo fino ad AteneThessaloniki e poi volo diretto per Ikaria.
  • Alternativa: Ikaria è dotata di due porti (Agios Kirikos e Evdilos), che la collegano al Pireo e durante l’estate alle altre isole delle Cicladi.
  • Una speedboat la collega al Dodecaneso, incluse Leros, Patmos, Lipsi e Kos.

Mai sognato un’isola tutta tua?

Ecco gli hotel più spettacolari su isole private in giro per il mondo.

Scopri dove dormire a Santorini.


Crediti


*Offerte soggette a disponibilità e variazioni di prezzo