I migliori agriturismi e hotel per le vostre vacanze vegane

Di Simone Sacchini,

Per questo articolo abbiamo setacciato tutta l’Italia alla ricerca dei migliori agriturismi e hotel per le vostre vacanze vegane e abbiamo chiesto il parere di chi di veganismo sa proprio tutto per aiutarci a darvi un’idea di:

  1. quale sia la situazione attuale del mondo vegano all’interno dell’universo dell’hôtellerie del Belpaese
  2. quale sia il segreto di quelle realtà che offrono al cliente vegano un servizio veramente buono!

I migliori agriturismi e hotel vegani

A proposito di gestori “illuminati”… abbiamo selezionato per voi quelli che riteniamo i migliori in Italia e li abbiamo suddivisi qui sotto in tre categorie in base alla tipologia del loro ristorante e alla loro offerta culinaria:

  1. 100% vegani
  2. solo cucina vegetariana & vegana
  3. con menù dedicati ai vegani

1 – Agriturismi e hotel 100% vegani


1711 Ti Sana Detox Retrat & Spa – Calco (LC)

Il 1711 che compare nello strano nome di questo clamoroso 4 stelle a Calco (LC) sta ad indicare la data in cui vide la luce il piccolo borgo lombardo dalla cui accurata ristrutturazione prende forma la più che elegantissima ed affascinante struttura di oggi.

Scoprite quanto costa!

Esattamente trecento anni dopo, nel 2011, arriva anche il riconoscimento come “Best Luxury Hotel Spa”… ma parliamo adesso del ristorante 100% vegano dell’hotel, il cui obiettivo è coniugare i due termini “sano” e “gourmet”, con la giusta scelta ed il sapiente amalgama di alimenti biologici a km zero. Perché dico “sapiente amalgama”? Perché la chef Valeria ha nel suo curriculum un diploma in cucina macrobiotica, un Master Universitario in Nutrizione e Dietetica Vegetariana e un’esperienza all’Accademia di Alta Cucina Crudista Gourmet con Vito Cortese! Per la serie… “poi non dite che vi mandiamo da uno chef a caso!!!”: a Lecco, c’è da leccarsi i baffi con la cucina vegana!

TiSana Hotel


Campo di cielo – Cesiomaggiore (BL)

“Campo di Cielo” già suona un po’ come il paradiso… e anche il soggiorno in questo bio agriturismo ha in sé qualcosa di paradisiaco. Ad accogliervi trovate una curiosa scodinzolante versione di San Pietro: il simpaticissimo labrador dei gentilissimi proprietari Renzo e Teresa! La prima cosa che colpisce è che l’agriturismo sia costruito interamente in legno: qui tutto è buono e tutti sono buoni (siete in paradiso non dimenticatelo!), quindi, ovviamente, si tratta di una struttura ecologica ed ecocompatibile.

Scoprite quanto costa!

Il ristorante (buonissimo anch’esso) ha ampie vetrate affacciate sul giardino; durante le belle giornate potete pranzare anche nella veranda all’aperto o nel giardino stesso… magari in amaca!? La cucina 100% vegana usa in larga misura prodotti dell’azienda stessa. Volete un suggerimento? Io ho provato gli gnocchi di zucca… niente male!

Campo di Cielo


2 – Agriturismi solo vegetariani & vegani


Agricola Samadhi – Zollino (LE)

In una poetica location tra amache e olivi troviamo l’Agricola Samadhi ed il suo hotel con cucina unicamente vegetariana e vegana.

Alla base dell’offerta culinaria c’è l’intreccio di slow food, macrobiotica e Ayurveda! Risultato? Un menù di autentiche prelibatezze e prodotti freschi provenienti dai loro orti (oppure prodotti biologici a km zero). Di produzione dell’azienda anche l’olio extravergine d’oliva. Miso, alghe, spirulina, tofu e seitan sono protagonisti delle ricette del ristorante!

Scoprite quanto costa!

Palcoscenico di quello spettacolo che sarà il vostro pasto vegano? La terrazza che si affaccia sulle terre dove sono coltivate frutta e verdura!

Agricola Samadhi


Agriturismo Coroncina – Belforte del Chienti (MC)

Nello splendido Agriturismo Coroncina (certificato VeganOK) le materie prime del ristorante sono talmente a km zero, che, anche in questo caso, potete vederle nell’orto direttamente dal vostro posto a sedere in sala da pranzo. La vera regina della cucina è la stagionalità delle colture, ragion per cui non stiamo nemmeno a riportarvi qui il menù: tra pochi giorni cambierà… hanno un menù diverso ogni mese!

Scoprite quanto costa!

Dopo il benessere a tavola, tutti nel centro benessere con sauna a infrarossi, termosauna e idromassaggio: il vostro percorso sarà personalizzato da Carlo (salutatemelo!).

PS: in questo agriturismo troverete l’eccezione che conferma la regola… diventerete vegani innamorati di Pecorino… formaggioso… gattino tutto fusa dell’agriturismo!

Agriturismo Coroncina


Agriturismo Solimago – Solferino (MN)

L’Agriturismo Solimago è un piccolo eco-paradiso metà vegetariano e metà vegano immerso in sei iperverdeggianti ettari di tenuta, il cui ristorante sforna prelibatezze una dietro l’altra dai giorni precedenti la Pasqua fino al 25 ottobre. Se in questo arco temporale siete dalle parti di Mantova… come dire? …sarebbe delittuoso non fare un salto qui. Perché? Lascio parlare le fantastiche foto dei loro piatti!

Scoprite quanto costa!

[Questo agriturismo non era presente nella stesura originale. Che cosa è successo nel frattempo? Una nostra lettrice, Sheila, ci ha contattato con un commento alla fine dell’articolo per segnalarci questo “agriturismo con cucina vegana e vegetariana e lo sguardo rivolto al raw e glutenfree, a due passi dal lago di Garda, a Solferino, in un contesto unico tra alberi secolari e orti in continua evoluzione, pane fatto in casa con le migliori farine integrali e lievito madre, personale giovane che crede in ciò che fa e che guarda al futuro”… abbiamo controllato e, sì, grazie Sheila!]

Solimago


3 – Hotel con menù vegano


Hotel Luxor – Bellaria-Igea Marina (RN)

Nel ristorante dell’Hotel Luxor trovate ad attendervi Barbara e Carla pronte a deliziare il vostro palato con ricette vegan che sposano tradizione e innovazione. Le chef definiscono il loro cibo “virtuoso” ed ecco a voi qualcuna delle loro proposte: sformatini di patate, porri, erbe aromatiche… dadolata di tofu saltato all’aglio gentile su insalatina di pachino, origano e basilico… carbonara vegana… parmigiana di zucchine… crocchette di tempeh… involtini di melanzane e pane profumato… crostini con hummus, paté di tofu, paté di olive verdi e paté di piselli al basilico… quinoa alle verdure… carpaccio di tofu, rucola, champignon…

Scoprite quanto costa!

Nel frattempo siete stati vittima di un attacco di fame incontrollabile? Sul sito dell’hotel trovate il blog con tutte le ricette dei piatti… che aspettate? Mano ai fornelli!

Hotel Luxor


Hotel Liberty – Levico Terme (TN)

L’Hotel Liberty (certificato VeganOK) è un grazioso 3 stelle a pochi passi dalle Terme di Levico. Se però non volete fare nemmeno quei pochi passi, potete godere del piccolo centro benessere interno alla struttura con trattamenti personalizzati e corsi di yoga.

A completare l’attenzione al benessere c’è il ristorante dell’hotel che fa della cucina naturale il suo punto di forza: un particolare occhio di riguardo è riservato dallo chef Roberto a vegani, vegetariani e celiaci. La ricerca è sempre quella del km zero e di ricette a basso indice glicemico… il tutto senza rinunciare minimamente al gusto… chi l’ha detto che non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca?!

Scoprite quanto costa!

Per i più sospettosi… le grandi vetrate offrono direttamente dal ristorante la vista sui fornelli: controllate pure!

Con la consulenza ed il supporto dello chef Giuseppe, specializzato in una cucina naturale e salutare, il ristorante è in continua evoluzione e alla ricerca perpetua di nuove ricette e nuove tecniche di cottura (a basse temperature, al vapore e sottovuoto).

Hotel Liberty


Hotel Villa dei Campi – Gavardo (BS)

Il Villa dei Campi è un boutique hotel! Elegante casa colonica dal fascino antico è oggi un 4 stelle dall’atmosfera retrò e la filosofia bio… il cui ristorante propone menù vegani preparati principalmente con prodotti organici e locali! Mangiare bene è sempre una bellezza ma quando lo si fa in un contesto incantevole come questo ha un sapore anche migliore! Viziatevi!

Scoprite quanto costa!

Zona benessere con vasca idromassaggio, sauna, bagno turco, seguito da una doccia fredda ricavata da un vecchio tino restaurato… una cosa divina!

Villa dei Campi


Hotel il Querceto – Marsicovetere (PZ)

Ci troviamo in provincia di Potenza, su una panoramica collina ai piedi di un bellissimo bosco di querce… qui sorge la prima azienda bio ecologica della Basilicata… che è anche l’Hotel Il Querceto. Si tratta del risultato della ristrutturazione (secondo i princìpi della bio-architettura) di vecchi casali agricoli in pietra.

Scoprite quanto costa!

Oltre ad avere una biblioteca naturalistica, Il Querceto ha anche un ristorante con menù dedicati a vegetariani e vegani… Provate i fagioli di Sarconi. Poi uscite nel meleto e provate le particolari varietà autoctone: Mela Ghiaccio, Limoncina, Annurca, Mela Rosa… Fatevi tentare!

Querceto Hotel


Hotel Villa Claudia – Bellaria-Igea Marina (RN)

Nell’ultima tappa di questo tour torniamo di nuovo a Bellaria-Igea Marina per presentarvi l’Hotel Villa Claudia (certificato VeganOK). Gestito da 35 anni dalla famiglia Gradara, si affaccia direttamente sul mare ed è circondato da un giardino (garantisce un posteggio interno per tutte le auto dei clienti).

Scoprite quanto costa!

Da anni si impegna nella riduzione dell’impatto ambientale e il suo ristorante offre numerosi prodotti a km zero e biologici (vi piace tantissimo la verdura del ristorante? Ringraziate la zia Gabriella e il suo orto!) e menù specifici per vegetariani e vegani.

  • Una curiosità: la piadina senza strutto!
  • Fiore all’occhiello: la grande varietà nella preparazione di cereali e legumi.
  • Da provare: dolci e biscotti vegani fatti in casa.

Villa Claudia


Diteci la vostra!

E voi? Avete/conoscete un hotel o un agriturismo che vorreste aggiungere alla lista? Scrivetecelo in un commento!


Parola agli esperti

Contributors

1 – Qual è la situazione attuale?

Lo abbiamo chiesto a Renata Balducci (co-fondatrice della certificazione etica VeganOK, e presidente dell’Associazione Vegani Italiani Onlus, nonché gran scrittrice di più che epiche ricette vegane per Vegan Blog).

Ecco la sua risposta: “Purtroppo è ancora scarsa l’attenzione per le esigenze dei vegani in ambito ricettivo, soprattutto per quanto riguarda la ristorazione e le colazioni all’interno delle varie realtà turistiche. D’altronde non si può negare che molti passi avanti siano stati fatti anche grazie a mezzi gratuiti e innovativi come la Certificazione Etica VeganOK che offre ai ristoratori, e non solo, gli strumenti atti a garantire alla clientela vegana soddisfazione per il servizio ricevuto”.


2 – Come fornire un servizio veramente buono ai vegani?

Abbiamo chiesto agli esperti di Cambiamenu (campagna della Lega Anti Vivisezione) di spiegarci la differenza tra l’approccio giusto e quello sbagliato che l’albergatore può avere.

Ecco la risposta di Paola Segurini (responsabile del Settore Veg della LAV, della campagna LAV Cambiamenu e dell’iniziativa il MercoledìVeg):  “Il cliente vegano deve confidare sulla disponibilità e sull’impegno di singoli gestori illuminati. Se l’esercente è aperto, sensibile e ha coscienza del cambiamento in atto in molte fasce di consumatori, che diventano sempre più consapevoli delle conseguenze – salutistiche, ecologiche ed etiche – del loro comportamento a tavola (in casa a fuori casa), non ci sono problemi e la proposta di un’opzione vegan diventa una sfida creativa e di sapore, apprezzata dall’intera clientela, senza distinzione di preferenze alimentari. Se, al contrario, non c’è una minima intuizione sull’importanza del mutamento di approccio alla cucina, ma solo un passivo adattamento a richieste, nascono problematiche di insoddisfazione del cliente, che si traducono in recensioni negative e frustrazione da entrambi i lati”.


Altre ispirazioni veg?

Scoprite i migliori agriturismi e hotel vegetariani in Italia