Cosa vedere in Trentino in estate: 4 consigli!

Di Noi di Visittrentino,

Vi state chiedendo cosa vedere in Trentino in estate? Ecco qui…

  1. Trento: un salotto a cielo aperto
  2. La Valsugana in bicicletta
  3. La Val di Non e la sua natura
  4. Musei e castelli con Trentino Lowcost


Trento: un salotto a cielo aperto


La città è un vero e proprio salotto: i palazzi affrescati che si affacciano sulle vie rinascimentali, il Castello del Buonconsiglio con la splendida Loggia Veneziana e l’imperdibile Piazza Duomo con la Fontana del Nettuno…

Fontana del Nettuno, Trento - Archivio Foto APT TRENTO - G. Cavulli

Fontana del Nettuno, Trento – Archivio Foto APT TRENTO – G. Cavulli

La soluzione migliore per ammirare la piazza è quella di scegliere un tavolino al sole in uno dei tanti bar o enoteche che la circondano, sedersi e godere lo spettacolo dell’estate in montagna. Potrete scoprire gli affreschi a cielo aperto delle Case Cazuffi Rella e degustare magari un buon calice di Trentodoc, il metodo classico trentino per eccellenza.

Proprio da Piazza Duomo si parte per la visita al centro storico della città di Trento: potete scegliere di muovervi a piedi o anche in bicicletta se siete arrivati sulle due ruote.

Aperitivo in Piazza Duomo - Archivio Foto Trentino Sviluppo Spa - R. Kiaulehn

Aperitivo in Piazza Duomo – Archivio Foto Trentino Sviluppo Spa – R. Kiaulehn

Oltre ai monumenti principali non dimenticate di visitare la parte più segreta della città, la Trento romana. Non è visibile in superficie ma si trova sotto i vostri piedi se state passeggiando in Piazza Italia: da qui potete scendere una scalinata e, come d’incanto, vi troverete catapultati in una macchina del tempo dove camminare su un vero lastricato romano ed ammirare antichi mosaici.

Se insieme a voi ci sono anche i vostri figli, non potete non visitare il MuSe: il nuovo Museo della Scienza, progettato da Renzo Piano. L’architetto ha voluto usare la metafora della montagna (rispecchiata nell’architettura) per raccontare la nascita della vita sulla terra in un viaggio immaginario dal ghiacciaio alla foresta tropicale. Qui i bambini possono imparare toccando, osservando e provando: è l’esperimento che diventa il miglior momento di apprendimento. Scopri i vari appuntamenti per grandi e piccini su www.muse.it.

MUSE, Trento - Archivio Foto Trentino Sviluppo Spa - C. Baroni

MUSE, Trento – Archivio Foto Trentino Sviluppo Spa – C. Baroni

Tornate all’inizio


La Valsugana in bicicletta


Lo diceva anche Einstein che “la vita è come la bicicletta: se vuoi stare in equilibrio devi muoverti”. Per un’escursione in giornata, dalla città di Trento si può prendere il trenino della Valsugana e caricare comodamente la propria bici. Vi consigliamo di fermarvi a Pergine Valsugana: qui si imbocca la ciclabile e si prosegue costeggiando il Lago di Caldonazzo. È cominciata la bella stagione: il panorama e l’atmosfera sono perfetti per pedalare in tranquillità seguendo le fresche acque del fiume Brenta.

Foto Trentino Sviluppo Spa - R. Kiaulehn

Foto Trentino Sviluppo Spa – R. Kiaulehn

Il percorso è tranquillo e la pedalata è facile. Potete fare una sosta ristoratrice al bicigrill di Novaledo (16km), o se preferite nel centro storico di Borgo Valsugana. Da qui vi consigliamo di salire leggermente per 10km, direzione Arte Sella. Lasciatevi incantare dalle opere d’arte realizzate con gli elementi della natura. Qui rami e foglie, alberi e sassi prendono vita in un ambiente di assoluta pace e armonia. Per tutti c’è inoltre la possibilità di noleggiare le pratiche e-bike, pedalare non sarà mai stato così facile. Il divertimento è ugualmente garantito!

Archivio Arte Sella

Archivio Arte Sella

Archivio Arte Sella

Archivio Arte Sella

Archivio Arte Sella

Archivio Arte Sella

Tornate all’inizio


La Val di Non: tra natura e buon cibo


Tutti la cercano, tutti la vogliono… la ricerca del benessere ormai è un must. Alcuni scardinano tapis roulant in palestra, altri si tuffano in presunte diete miracolose, noi abbiamo scelto di affidarci alla natura, come quella della Val di Non per esempio. Tradizionale patria di meleti, non tutti sanno del binomio con le rose, inaspettate parenti della prima specie.

Vi consigliamo di andare a curiosare nel “Giardino della Rosa” di Ronzone, una vera rarità, situato a mille metri d’altezza e con oltre quattrocento varietà e migliaia di rose: botaniche, antiche, ibridi inglesi, autoctone dell’arco alpino. Per non perdervi tra gli infiniti pergolati e i numerosi vialetti, vi consigliamo di farvi guidare da un esperto (costo ingresso + visita € 5,00 per persona).

Giardino delle rose

Giardino delle rose

Giardino delle rose

Giardino delle rose

Da qui potete facilmente raggiungere l’abitato di Fondo (5 minuti in macchina) o, per i più volenterosi, circa 30 minuti di facile e splendida passeggiata dove tutto ciò che incontrerete saranno prati verdi, alberi rigogliosi e una veduta sulla valle che vi ripagherà dello sforzo. Arrivati a Fondo potrete fermarvi per un picnic al Lago Smeraldo, che offre una spiaggetta proprio per chi vuole rilassarsi al sole, oppure potete scegliere il Ristorante Le Ciaspole: non fatevi suggestionare dall’aspetto esteriore, il meglio lo troverete all’interno!

Lago Smeraldo - © Marini Diego

Lago Smeraldo – © Marini Diego

Ristorante Le Ciaspole

Ristorante Le Ciaspole

Ristorante Le Ciaspole

Ristorante Le Ciaspole

Dopo una pausa ristoratrice, vi consigliamo di non perdervi il Canyon Rio Sass, un’avventurosa passeggiata che, dal centro di Fondo, attraversa il paese seguendo il flusso che il fiume ha scavato nella roccia. Alla partenza indosserete caschetti e mantelli e la guida vi accompagnerà tra anfratti, passerelle, colonie di alghe rosse e verdi e 600 scalini! L’escursione dura circa un’ora e mezza ed è semplice e alla portata di tutti.

Canyon Rio Sass

Canyon Rio Sass

Tornate all’inizio


Musei e castelli con Trentino Lowcost


Un consiglio su come risparmiare nella vostra vacanza in Trentino?

Sono molte le strutture che offrono gratuitamente la Guest Card Trentino, con la quale potrete visitare più di 70 musei e castelli, muovendovi liberamente su tutto il territorio con i mezzi di trasporto pubblici (treni, autobus, impianti). In alternativa la trovate al prezzo di 40 € a persona. La Card vale dal 1 aprile fino al 2 novembre, quindi in Trentino potete tornare nel corso dell’estate, anche per un weekend! Con la formula Family compresi nel prezzo ci sono anche i vostri figli (fino a 18 anni).

Tornate all’inizio


Dove dormire in Trentino


Se cercate un hotel, ecco le migliori offerte su trivago.it.


Leggete anche…


immagine di copertina: Trentino – jm whalen on Flickr.