#VoglioAndareA… Parigi! La guida per visitare la città

Di Giulia Eremita,

Amate cucina, arte, storia o fashion? Benvenuti in paradiso, ecco a voi la nostra guida di Parigi.

“Perché qui? Perché ora? Quale posto migliore di Parigi per sognare?”
Ratatouille


Quando andare a Parigi


In questo post scoprite il calendario con i mesi più costosi ed economici in cui prenotare un hotel a Parigi… il mese principe è agosto!

Tornate all’inizio


Cosa vedere a Parigi


Ogni guida che si rispetti non può che partire dal simbolo della città, immancabile tappa di ogni itinerario parigino: la Tour Eiffel. Costruita in occasione dell’Esposizione Universale del 1889, fu a lungo contestata. Oggi invece milioni di turisti ogni anni fanno la coda per salire fin alla punta e godere del panorama sulla città.

Altrettanto suggestivo è quello che regala la Basilica del Sacro Cuore di Parigi, arroccata in cima al quartiere di Montmartre, il quale è costellato di romantiche stradine caratterizzate da bistrot e negozi di souvenir (Volete saperne di più su questa zona? Eccovi la guida). Poco distante troverete il quartiere a luci rosse di Pigalle, bizzarro ma anche davvero economico se cercate un alloggio low-cost. Qui troverete il famoso Moulin Rouge ristorante con intrattenimento ricavato da un vecchio mulino rosso a fine 800.

Montmartre(costellato di romantiche stradine costeggiate da bistrot e negozi di souvenir). Poco distante troverete il quartiere a luci rosse di Pigalle, bizzarro ma anche davvero economico se cercate un alloggio low-cost. Qui ha sede anche il famoso Moulin Rouge, ristorante con intrattenimento ricavato da un vecchio mulino rosso a fine 800.

Louvre Museum and Pont du Carousel, Paris. © MasterLu - Fotolia

Louvre Museum and Pont du Carousel, Paris. © MasterLu – Fotolia

Se invece amate l’arte, Parigi ha ispirato tanti artisti che hanno popolato negli anni i caffè letterari della città: Delacroix, Picasso, Modigliani, Van Gogh. Le loro opere sono ospitate nei grandi musei: dal celebre Louvre dove potrete ammirare la famosa Gioconda (sempre molto affollata, preparatevi alla delusione se non ci siete mai stati, è molto piccola!) allo splendido Museo d’Orsay costruito nella vecchia stazione (qui troverete le ragazze tahitiane di Gauguin, l’autoritratto di Van Gogh, la colazione sull’erba di Manet e i papaveri di Monet).

Chi preferisce la scienza deve inserire per forza in calendario la zona della Villette dove si trova un villaggio che comprende la Cité de la Musique, Cité des Sciences et de l’Industrie, cinema Géode ed altre attrazioni. Particolare è anche il Musée National de l’Orangerie, situato in un’antica serra di aranci all’interno del Giardino delle Tuileries, sede dei dipinti di Monet sulle Nymphéas. Per gli amanti di Picasso l’appuntamento è nel quartiere Le Marais, dove troverete oltre 3.000 opere al Musée Picasso. Nel cuore della città si trova il principale luogo di culto cattolico, la Cattedrale di Notre-Dame, la quale da il titolo anche all’omonima opera di Victor Hugo pubblicata nel 1831. Se avete qualche giorni in più mettete in programma una gita fuori porta a Versailles e una visita a Cimetière Père Lachaise dove riposano Oscar Wilde, Piaf, Modigliani e Jim Morrison.

Sono innumerevoli le attività da fare a Parigi, non correte di certo rischio di annoiarvi.

Tornate all’inizio


Come muoversi a Parigi


Il metodo più comodo per i turisti  è l’abbonamento Paris Visite che consente l’accesso illimitato a tutta la rete trasporti di Parigi per 1, 2, 3 o 5 giorni consecutivi nelle zone comprese tra 1 e 3 oppure tra 1 e 5. Il periodo di validità va dal primo giorno alle ore 00:00 all’ultimo giorno alle ore 24:00.

Come ogni grande città, anche a Parigi il mezzo più comodo per spostarsi è la metropolitana. Metro e RER corrono tutti i giorni 05:30-01:00 (sabato, venerdì e prefestivi la metro è attiva fino alle 02:00). Sul sito potete trovare la mappa e un’applicazione per orientarsi on the road, nonché la guida per visitare la regione. La città dispone anche di una fitta rete di autobus, le cui tratte sono però più lente. Utile sapere che di notte viaggiano le linee speciali notturne Noctilien fino alle ore 5:00. La linea del tram non è molto estesa, solo 4 linee. Per chi non ha fretta e vuole visitare la città al meglio disponibile anche un servizio di noleggio biciclette e spostamenti in battello.

Senna, bateau e il Grand Palais, Paris. © aterrom - Fotolia

Senna, bateau e il Grand Palais, Paris. © aterrom – Fotolia

Tornate all’inizio


Cosa e dove mangiare a Parigi


  • Colazione? Non potete perdervi: pain au raisin, pain au chocolat e chausson aux pommes.
  • Pranzo? Croque monsieur/madame (la versione francese del toast), baguette, la quiche Lorraine.
  • Spuntino? Crepes, falafel,  gallettes e profiterols.
  • Cena? Escargot, omelette, moules (cozze).

Tranquilli, avrete tempo di pensare alla dieta una volta rientrati! Volete saperne di più? Eccovi un articolo appositamente dedicato a cosa e dove mangiare a Parigi!

Showcase at the French bakery in Paris. © olezzo - Fotolia

Showcase at the French bakery in Paris. © olezzo – Fotolia

Tornate all’inizio


Dove fare shopping a Parigi


Chanel, Vuitton, Dior vi dicono qualcosa? Parigi è la loro maison. Da sempre gli amanti dello shopping si recano qui per fare acquisti: dal lusso degli Champs-Elysées, Avenue Montaigne e rue Saint-Germain, le famoseGaleries Lafayette, i magazzini Printemps, la boutique degli amanti della gastronomia Fauchon e il mega centro commerciale di Les Halles a Chatelet. Le nuove tendenze di moda e design le trovate invece a Marais.

Tornate all’inizio


Dove dormire a Parigi


La città offre qualsiasi tipo di alloggio per ogni gusto e disponibilità economica. Parigi è divisa in 20 arrondissement e tra Rive Gauche e Rive Droite. Se sognate un alloggio nel cuore della città il 1°arrondissement è la scelta ideale, sarete a pochi passi da Louvre, Tuileries, Champs Elysées e Arc de Triomphe. Per chi preferisce una zona tranquilla il 4° o 6° arrondissement sono perfetti, vicino a Notre Dame e il Centro Pompidou. Per chi invece ama la vita notturna e le zone più eccentriche Marais e Quatiere Latino sono la scelta ideale. I prezzi per una doppia partono dai 40€, scegliete quello che più vi piace nel sito.

Vedete le offerte!

Courtesy of Hotel Fabric Paris

Courtesy of Hotel Fabric Paris

Tornate all’inizio


Cosa mettere in valigia 


Sarà banale ma le scarpe comode sono sempre il numero uno tra i consigli per una vacanza in città. Non dimenticate però che siete in una città molto fashion quindi bene anche cappello, foulard e gli occhiali da sole. In caso di pioggia portate sempre con voi un ombrello o impermeabile. Ricordate infine che in Francia la spina è di tipo C, a due poli, quindi in valigia anche una presa internazionale per l’elettricità. Tutto ciò che dimenticherete sarà una buona scusa per immergervi tra le mille vie dello shopping.

Tornate all’inizio


Come arrivare a Parigi


La città dispone di 2 aeroporti:

  1. Paris Roissy Charles De Gaulle
  2. Paris Orly

Per chi viaggia con Ryanair ed altre compagnie low cost invece l’arrivo è a circa 100 Km, Paris-Beauvais Tille.

Tutti e tre sono ben collegati al centro, con linee RER, autobus, navette speciali Air France, taxi e shuttle bus.

Tornate all’inizio


Un modo diverso di scoprire Parigi


È stata palcoscenico della storia d’amore tra Quasimodo ed Esmeralda nella cornice gotica di Notre Dame, del tuffo nel passato di Woody Allen con Midnight in Paris, del favoloso mondo di Amelie e molte altre storie. Curiosi di girare la città “film alla mano”? Eccovi la guida perfetta!

Torre Eiffel tramonto © Iakov Kalinin - Fotolia.com

Torre Eiffel tramonto © Iakov Kalinin – Fotolia.com

Tornate all’inizio


Scoprite di più: focus su Montmartre, Montparnasse e Belleville


Ecco le guide passo passo, strada per strada di Montmartre, Montparnasse e Belleville

Tornate all’inizio


*Foto in evidenza: Eiffel tower at sunrise, Paris. © MasterLu – Fotolia.com