Dove mangiare a Parigi, una guida sfiziosa!

Di Patrizia Belsito,

Parigi è una città meravigliosa, su questo penso che pochi possano obbiettare qualcosa, ma, come in tutte le metropoli, e ancor più nelle metropoli molto turistiche, non sempre è facile sapere dove e cosa mangiare!

Ecco una piccola guida, assolutamente non esaustiva e totalmente personale, con un po’ di indirizzi per “mangiare Parigi” a tutte le ore del giorno!

  1. Dove prendere un caffé a Parigi
  2. Il consiglio: tappa al Mercato D’Aligre
  3. Dove prendere un gelato a Parigi
  4. Dove pranzare a Parigi
  5. Dove fare merenda a Parigi
  6. Dove fare aperitivo a Parigi
  7. Dove cenare a Parigi

Dove prendere un caffè a Parigi

Iniziamo dalla mattina e iniziamo da un argomento spinoso: il caffè!

Molti italiani fanno fatica a rinunciare all’espresso, e allora sfatiamo questo mito che nella Ville Lumiere sia impossibile berne uno buono! Noi abbiamo trovato ben due indirizzi dove bere un buon caffè al bancone, ad un prezzo normalissimo (1€) nonostante entrambi i posti vantino posizioni a dir poco invidiabili.

  1. Il primo è il Cafè Le Nemours, siamo di fronte a Le Palais Royal a pochi metri dal Louvre. Un cafe elegante con bellissimi tavolini sempre affollati che affacciano sulla fermata della metro più glamour di tutta Parigi.
  2. Il secondo indirizzo invece è sull’altra sponda della Senna, ed è il Cafè Panis, all’angolo, appena attraversato il ponte pedonale che porta a Notre Dame, in faccia al delizioso giardino Renè Viviani. Questo è un esempio di classico cafè parigino e anche qui il caffè non è niente male (ricordatevi ovunque di specificare che volete un espresso altrimenti vi verrà servito a tazzina quasi piena).

Il consiglio: tappa al Mercato D’Aligre

Una cosa per cui la Francia è famosa sono i suoi mercati e il fatto che non si parli di quelli parigini non vuol dire che non vi siano…anzi! I mercati di Parigi sono moltissimi e frequentatissimi, ne abbiamo visitati alcuni e tra tutti un’esperienza che consiglio di non perdere è il Mercato D’Aligre (nell’omonima via). Il mercato coperto è tra i più antichi della città ed è bellissimo, ma la cosa che vi lascerà a bocca aperta è l’enorme mercato che il sabato mattina si dipana tutto intorno occupando vie intere, la gente che lo popola, i venditori, la merce venduta: una Parigi che non ti aspetti, assolutamente autentica.

Parigi - mercati

Dove prendere un gelato a Parigi

Se, passeggiando per il quartiere latino, vi viene voglia di un gelato, puntate dritti su Ile Saint Louis. Nella via principale cercate un nome, Berthillon: qui vengono fatti i gelati più famosi di Parigi. Gusti strani o molto tradizionali con una intensità di sapore incredibile. A noi è particolarmente piaciuto il gusto all’ananas arrostito e basilico fresco, e caramello al burro salato.

Berthillon

Dove pranzare a Parigi

A pranzo a Parigi non si fa un vero e proprio pasto, è molto più comune mangiare una baguette girellando per la città, o del cibo etnico da asporto in uno dei moltissimi e curatissimi parchi che si possono trovare veramente ovunque.

Se preferite sedervi e volete provare qualcosa veramente molto amato dai parigini, andate in Rue de Rosier in pieno quartiere ebraico nel Marais ed entrate da As du Fallafel.

As du Fallafel

Il posto è bruttino e all’apparenza iper turistico, invece è una vera e propria istituzione. Sedetevi nel piccolo tavolo a cui vi accompagneranno e ordinate la Pitas Fallafel e la Pitas Schawarma accompagnata rigorosamente dalla limonata della casa. In pochissimi minuti sarete serviti e con una piccola spesa avrete fatto un pranzo dai sapori originali.

Se invece volete provare a pranzare con una baguette, ve ne consigliamo una davvero particolare. Orientatevi verso una zona molto poco turistica della città, si tratta di China Town, a sud di Place d’Italie. In Avenue d’Ivry avrete solo l’imbarazzo della scelta per tutto quello che riguarda cibo asiatico. Un indirizzo ottimo è la Patisserie De Saison. Qui chiedete una baguette con la carne di maiale in salsa lime, vi verrà fatta sul momento con molta cura e con molta calma, ma l’attesa è assolutamente meritata!

Baguette a Parigi

Dove fare merenda a Parigi

Per una merenda veloce è rinomato che qualsiasi boulangerie di Parigi sforna croissants quasi sempre di buon livello, ma, se avete voglia di qualcosa di decisamente più raffinato, nella zona di Montmartre cercate la Pasticceria Arnaud Larher. La scelta non è amplissima ma le sue monoporzioni vi conquisteranno già solo a guardarle. Considerato uno dei migliori pasticceri di Francia, vi tenterà con mini Saint Honorè al caramello salato per esempio; i prezzi potranno sembrare elevati (5/6 € a monoporzione) ma in realtà la maestria (sia estetica che di gusto) ripaga in pieno la spesa e dopo aver mangiato una di queste monoporzioni potrete tranquillamente saltare la cena senza accusare il colpo!

Parigi - Arnaud Larher

Per una merenda un po’ più “leggera” ma altrettanto gourmet recatevi alla Tour Eiffel. Qui si trova quella che è la novità del momento per i parigini. Alain Ducasse, lo stellatissimo e famosissimo chef, ha infatti aperto in Quay Branly un avveniristico chiosco in cui vende bignè dolci e salati. Si chiama Choux d’Enfer ed è assolutamente da provare!

Dove fare aperitivo a Parigi

L’aperitivo non è un momento particolarmente sentito in questa città, per lo meno non come lo intendiamo noi. I Parigini in realtà amano sedersi nei tavolini all’aperto con ogni clima e a qualsiasi ora appena possono, non vi sarà quindi difficile trovare il vostro posto ideale per sorseggiare qualcosa, tanto più che in molte zone è comune l’happy hour. Noi abbiamo amato tre posti completamente diversi.

Ma Bourgogne, nella splendida Place des Vosges: qui è indifferente cosa bere, ci si viene per il puro e semplice gusto di veder calare il tramonto in questo sempre affascinante angolo di Parigi.

Aperitivo a Parigi

Una birra da Rosa Bonheur nel Parc des Buttes Chaumont, un locale spagnolo senza nemmeno l’ombra di un turista, dove nelle giornate calde l’aperitivo si prende stesi nel prato di questo splendido parco amatissimo dai Parigini e dove si mormora risieda il fulcro di forze occulte.

Da Flottes per ordinare, seduti al bancone, l’aperitivo della casa magari dividendosi un Croque Monsieur che proprio qui è stato inventato. Siamo in Rue Cambon e, quando vi arriverà solo un piccolo (e carissimo) flute, non recriminate: lo champagne “corretto” e con l’aggiunta nel bicchiere delle ciliege sotto spirito vi “taglierà le gambe” come un americano doppio!

Dove cenare a Parigi

A Parigi è possibile cenare spendendo qualsiasi cifra, dalla più bassa alla più spettacolarmente alta; noi vi diamo due indirizzi in cui il rapporto qualità prezzo è, a nostro avviso, ottimo. Non si tratta di ristoranti economici, ma di luoghi dove, per quello che si mangia, per la posizione e per l’ambiente, ci si aspetterebbe di spendere molto molto di più.

Il primo si chiama Monsieur Bleu, si trova all’interno del Palais de Tokyo e dai suoi raffinatissimi interni la vista è sulla Tour Eiffel che si trova giusto sulla sponda opposta della Senna; quando allo scoccare dell’ora si accende con i suoi giochi luminosi sembra quasi di toccarla. Oltre alla vista impagabile la cucina è di buonissimo livello, il servizio attentissimo e nello stesso tempo rilassato ed è uno dei ristoranti del momento.

Il secondo indirizzo è una vera e propria chicca gourmet. Siamo in Place de la Madeleine dove si trova Alain Senderens, ristorante tre stelle Michelin, ma tranquilli non è qui che vogliamo mandarvi…non proprio almeno!

Al piano di sopra di questa istituzione della ristorazione parigina si trova il Bar Le Passage, dove gustare una selezione della cucina di Senderens in un ambiente più informale, con una presentazione più easy e con prezzi assolutamente abbordabili!

Parigi - la sera

Dopo cena ci sono davvero moltissime zone dove orientarsi per trovare un po’ di movimento, ve ne segnaliamo due: Bastille, dove tra i mille locali si trova anche Tape, una buffa birreria completamente ricoperta di graffiti, e Rue Montmartre soprattutto nella sua prima parte, quella pedonale, più elegante rispetto a Bastille. Qui si trova anche il club del regista David Lynch: Silencio.

Ecco, questa è la nostra piccola guida per mangiare a Parigi dall’alba al tramonto… dai vostri Room5er Patrizia e Gabrio è tutto, alla prossima avventura! 😉

Dove dormire a Parigi?

Altri spunti per visitare la città?

Foto: Gabrio Tomellieri