Un’estate sullo sperone della Puglia: ecco la guida del Gargano!

Di Viaggiare in Puglia,

Vacanze in Puglia? Dove dormire, cosa vedere, le migliori spiagge: tutto in una pagina.


Buongiorno a tutti, amici e amanti della Puglia! Argomento di oggi? Il Gargano, ovvero la parte più settentrionale della nostra terra, un promontorio montuoso ma caratterizzato da ampie insenature e paesaggi mozzafiato.

Fidatevi di noi: se non lo conoscete, visitatelo seguendo i nostri suggerimenti.

I laghi del Gargano

Una guida del Gargano che si rispetti non può che partire dalla parte più settentrionale dell’area, ovvero dai laghi di Lesina e Varano.

Tante le possibilità offerte da questa zona: per gli amanti dei panorami e degli spazi aperti è sufficiente un giro, magari in moto, sulla Statale 89 che costeggia i due bacini.

Il lago di Varano al Tramonto

Il lago di Varano al Tramonto

Natura nel Gargano: mare, lago e montagna

Se, invece, amate il mare, le spiagge chilometriche poco affollate e il contatto con la natura, inoltratevi sull’Istmo di Capoiale, tra il lago di Varano ed il mare: non ve ne pentirete!

Infine, una chicca per gli amanti della montagna e dei luoghi più mistici: inerpicatevi tra le strade rurali della zona sino a raggiungere la Grotta di San Michele in Agro di Cagnano Varano, un luogo incantato, spesso tappa intermedia dei pellegrini diretti a Monte Sant’Angelo.

La Grotta di San Michele a Cagnano Varano

Cagnano Varano_Grotta di San Michele_ph Helmut Berta

I borghi del Gargano a picco sul mare

Proseguendo il tour, dopo una sosta bagno sulle spiagge di Rodi Garganico e dopo un salto a Vico del Gargano alla scoperta del suo pittoresco borgo antico, fate tappa a Peschici e a Vieste: due straordinari borghi arroccati a picco sul mare, ricchi di tradizione e che sapranno regalarvi spettacolari vedute sul mare.

Il borgo antico di Vico del Gargano

Il borgo antico di Vico del Gargano_ph Helmut Berta

Leggete anche

I trabucchi del Gargano

In quest’area, imperdibile una sosta in uno dei diversi trabucchi della costa: si tratta di antiche strutture lignee costruite su speroni rocciosi a picco sul mare, anticamente utilizzate per la pesca e attualmente riconvertite in deliziosi ristorantini dove gustare i migliori prodotti del nostro mare.

Molto suggestive, da queste parti, alcune calette, come ad esempio Calenella e Zaiana: pittoresche lingue di sabbia circondate da macchia mediterranea o da alte scogliere ricche di verde.

Trabucco garganico

Trabucco garganico_ph Helmut Berta

Paesaggi spettacolari: paradiso nel Gargano

Da Vieste lasciamo la Statale 89 e imbocchiamo la Provinciale 53, la cosiddetta litoranea, in direzione Mattinata: questo lungo tratto di strada è senza dubbio uno dei più spettacolari dell’intero Gargano. Passaggi a strapiombo, falesie, calette seminascoste, tratti di bosco fitto e tanto altro ancora saprà sorprendervi ed emozionarvi.

È in questo tratto, inoltre, che si celano le baie più belle: Baia delle Zagare e Vignanotica sono solo alcune tra quelle che meritano una sosta.

Vignanotica © autore Vanda Biffani

Vignanotica © Vanda Biffani

Baia delle Zagare © autore Vanda Biffani

Vignanotica © Vanda Biffani

Monte Sant’Angelo

Come ultima tappa, vi suggeriamo Monte Sant’Angelo: a poca distanza da Mattinata, a quasi 1000 metri di altitudine, conserva un borgo antico medievale chiamato Rione Junno, nel cui cuore sorge il celeberrimo Santuario di San Michele Arcangelo, costruito nel 493 d.C. dai Longobardi in corrispondenza della grotta in cui, secondo la leggenda, avvenne l’apparizione del santo.

Foresta Umbra

Dopo di che, se non siete ancora stanchi, tuffatevi nel verde della Foresta Umbra: sarete rapiti da laghetti pluviali, fauna selvatica come daini e cinghiali, alberi secolari e sentieri silenziosi.

La Foresta Umbra

Foresta Umbra_ph Helmut Berta

Eventi nel Gargano

Il Gargano, d’estate, è una zona anche ricchissima di eventi: uno su tutti, il Carpino Folk Festival, appuntamento dedicato alla musica popolare, alle tarantelle garganiche, alla tradizione della chitarra battente ed al folklore locale. L’importanza di questo evento attrae da sempre turisti, giornalisti, forestieri e tantissima gente del posto, e quest’anno vedrà anche la partecipazione di due blogger internazionali del circuito Must Love Festivals.

Vi aspettiamo in tanti, non ne resterete delusi! Condividete la vostra vacanza in Puglia sui social network con #WeAreinPuglia!


Volete sapere tutto sulle spiagge della Puglia?

Eccovi una guida alle migliori spiagge della Puglia, 800 km di meraviglia pugliese.


Leggete anche…


Crediti foto di copertina: Jack78 – pixabay