East London. Una domenica tra shopping vintage, mercati e street food

Di Adriano D'Ambrosio,

East London. Zona Est di Londra. Per i londoners questo è l’East End, una zona simbolo di come la capitale inglese continui ad evolversi a ritmi frenetici. Da sempre East London è meta dei principali flussi migratori; le grandi e piccole arterie di questa zona raccontano la sua affascinante storia. Oggi i quartieri di East London sono al centro dell’ennesimo processo di gentrificazione a cui Londra si sottopone. Coffee shop indipendenti e boutique vintage nascono a ritmo frenetico di fianco alle opere degli street-artist più famosi e nuove gallerie d’arte.

Commercial Road, Shoreditch High Street, Brick Lane sono alcune tra le strade più rappresentative dell’East End londinese. Il sabato e la domenica sono i giorni migliori per visitare questa zona di Londra: durante il weekend le strade brulicano di londoners e turisti che vengono a fare shopping alternativo tra boutique indipendenti, vintage stores e, soprattutto, mercati!

Brick Lane Sign

© bvi4092 – Flickr.com

Brick Lane Market, Old Spitalfields Market, Columbia Road Flower Market… ma andiamo con ordine; vuoi visitare East London e non sai da dove cominciare? Prendi una mappa dei trasporti pubblici e scopri come arrivare a Liverpool Street Station, è il punto di partenza del nostro viaggio ad East London.

Da Liverpool Street Station all’Old Spitalfieds Market

Domenica è il giorno della settimana che preferisco per visitare l’East End: in giro c’è parecchia gente, ma mai troppa da non potersi godere una passeggiata tra i diversi mercatini. Dunque, sei appena uscito dalla stazione di Liverpool Street e hai le scale mobili alle tue spalle. La strada che hai davanti è Bishopgate, una delle arterie principali della City. Inizia a camminare verso sinistra ed attraversa la strada appena puoi (ehi, ricordati di guardare prima a destra!)

Lo sai che da questo punto di Bishopgate partono gli autobus per l’aeroporto di Stansted?

Potresti dover fare lo stesso percorso il giorno della tua partenza!

Continua a camminare lungo Bishopgate fino all’incrocio con Pizza Express, poi gira a destra su Brushfield Street. Da qui, la nostra prima tappa è a meno di 2 minuti a piedi. La piazza che vedi è Bishop Square, qui organizzano spesso eventi e festival, vale la pena vedere se c’è qualcosa in programma. Per entrare nell’area del mercato, prendi la stradina interna al padiglione che si trova di fianco Patisserie Valerie. Oltre ai negozi, qui vi sono spesso gli stand di diversi artisti che espongono (e vendono) stampe, disegni e dipinti. Continua a camminare, la strada sfocia in una grande piazza coperta, con ristoranti su due piani e tanti stand, benvenuto allo Old Spitalfields Market! Il mercato è formato da due padiglioni, qui troverai soprattutto abbigliamento vintage, oggettistica e modernariato. Se vuoi mangiare qualcosa di British, ti consiglio di fermarti al Canteen (£10 / £15), prendi un tavolo all’esterno per osservare la frenetica attività del mercato.

Old Spitalfields Market roof

© Barry Caruth – Flickr.com

Commercial Street e Brick Lane

Esci dal mercato attraverso l’uscita su Commercial Street. Sul lato opposto della strada c’è il pub Ten Bells (84 Commercial Street), famoso per la leggenda che lo lega a Jack lo Squartatore. Gira su Hanbury Street, all’incrocio tra il negozio di abbigliamento All Saints ed il pub The Golden Heart, lungo questa stradina vi è uno dei negozi più frequentati dagli amanti del vintage: Absolute Vintage (15 Hanbury Street). Continua a camminare fino all’incrocio con Brick Lane, la strada del celebre mercato domenicale. Brick Lane è anche la sede di una delle comunità del Bangladesh più vaste del Regno Unito; se vuoi visitare i negozi di Bangla Town, la Moschea o la galleria d’arte moderna Whitechapel Gallery (77-82 Whitechapel High Street), gira a destra.

Se invece vuoi dirigerti verso il centro del Brick Lane Market, continua l’itinerario girando a sinistra. Questo è anche il lato di Brick Lane famoso per la scena hipster della capitale inglese, e non meravigliarti se sentirai parlare soprattutto italiano; tra nuovi residenti e commercianti, è in questa zona di East London che sta nascendo una nuova Little Italy.

Il mercato di Brick Lane

Se hai seguito le mie indicazioni, ti trovi di fianco uno degli ingressi del Sunday UpMarket, il mercato che si svolge all’interno della Old Truman Brewery. Quest’area è dedicata totalmente agli stand gastronomici. L’offerta è piuttosto vasta: cinese, thai, italiano, vegetariano, turco e molto altro ancora. Passeggia attraverso i vari stand e scegli ciò che più ti piace (£4 – £6). Continuando a camminare all’interno dello stesso edificio entrerai nell’area del Sunday UpMarket dedicata all’abbigliamento, design, oggettistica ed altro ancora. Una volta uscito, continua la passeggiata lungo Brick Lane, ai lati vedrai le famose Curry House, ovvero i ristoranti indiani e pakistani dove poter assaggiare della buona cucina asiatica a pranzo o a cena. La concorrenza qui è alta, per questo motivo il personale all’esterno dei ristoranti è ben disposto a negoziare.

Lo sai che nelle Curry House che non servono alcolici puoi portare bevande dall’esterno?

BYOB, ovvero Bring Your Own Booze!

Weekend in Shoreditch

© Adam Singer – Flickr.com

Continuando lungo Brick Lane passerai davanti alle tante vetrine di boutique indipendenti, tra gli stand e le bancarelle del mercato. Prosegui verso nord senza perdere di vista le stradine e gli spiazzi laterali, dove il mercato si dirama tra stand ufficiali e venditori improvvisati. Se lo shopping ti ha messo fame, aspetta prima di entrare in un posto qualsiasi: ti trovi nei pressi di Beigel Bake (159 Brick Lane), il forno che serve i bagel più buoni di Londra. Se non segui una dieta vegetariana, non esitare ed ordina il Salted Beef bagel with mustard (£3.50), poi mi ringrazierai!

Hot Beigels

© Leon Brocard – Flickr.com

Da Brick Lane al Columbia Road Flower Market

Una volta arrivato alla fine di Brick Lane, continua a camminare per qualche metro fino ad arrivare all’incrocio con Columbia Road. Il famoso mercato di piante e fiori Columbia Road Flower Market si trova verso destra. Questo è uno dei mercati più amati dai londinesi e relativamente sconosciuto ai turisti; per questa ragione l’atmosfera della domenica mattina è decisamente diversa rispetto agli altri mercati dell’East End. Oltre ai banchi del mercato, non perdere gli spettacoli degli artisti di strada e i vari negozi di abbigliamento e design nelle vie laterali.

Pausa caffè… prima di fare un salto nel tempo

Se hai voglia di una buona pinta di birra, i pub che circondano il Columbia Road Market non ti deluderanno. Se al pub preferisci invece un’esperienza diversa, continua a camminare su Columbia Road in direzione Old Street. A meno di 10 minuti a piedi c’è Ziferblat (388 Old Street), il coffee shop dove è tutto gratis, tranne il tempo! Il locale, più simile forse al salone di casa tua che ad un caffetteria, offre ai propri clienti uno spazio dove poter preparare caffè o tè. Quanto si paga? 3 pence al minuto, e puoi stare tutto il tempo che ti pare (ehm…chiude a mezzanotte!)

Spero tu non sia troppo stanco a questo punto della giornata, perché la nostra ultima tappa è indubbiamente uno dei luoghi più speciali di East London, ti porto alla Dennis Severs’ House (18 Folgate Street). Perché speciale? Immagina di entrare in una casa dell’East End durante il diciottesimo secolo: il camino è acceso, rumori provengono dalle altre stanze, c’è ancora del cibo sulla tavola imbandita. Dennis Severs’ House non è la solita casa-museo dove osservare passivamente oggetti ed ambienti del passato, ma offre l’occasione unica di vivere un’esperienza che ricorderai per sempre.

L’idea venne a Dennis Severs, un americano che negli anni ‘60 si trasferì a Londra dalla California; chi lo conobbe lo ricorda come un personaggio un po’ bizzarro. La sua brillante idea vive ancora oggi ed è tra le esperienze da non perdere durante una giornata ad East London. Per arrivarci da Old Street, prendi Shoreditch High Street in direzione Sud, supera la stazione Overground e continua per un paio di minuti, poi gira a sinistra su Folgate Street e vai al numero 18.

Dennis Severs House

© Edvvc – Flickr.com

E se invece fosse sabato?

Nessun problema, l’alternativa del sabato non è da meno! I negozi ed i ristoranti di Old Spitalfields Market sono aperti, così come gran parte dei traders abituali. Il secondo sabato di ogni mese, inoltre, c’è la Record Fair, la fiera dei dischi usati.

Brick Lane di sabato? Perché no! Tutti i negozi, i ristoranti e le caffettiere sono aperte e l’atmosfera in strada è meno frenetica rispetto alla domenica. Approfittane per esplorare un po’ il quartiere e scoprire ciò che ti sfuggerebbe in una qualsiasi domenica mattina.

Quindi, niente shopping all’aperto? Sbagliato! Anche il sabato East London ha il suo mercato speciale: bisogna andare un po’ più a nord, verso i London Fields, per scoprire il Broadway Market. Arrivare è semplice, con uno dei tanti bus che fermano su Hackney Road o Mare Street. In alternativa, prendi il treno che da Liverpool Street Station ferma a London Fields ed entra nel parco.

Broadway Market è famoso soprattutto per lo street food e gli stand gastronomici, ma non manca l’abbigliamento vintage e le boutique indipendenti. Il mercato è oggi un punto di riferimento per chi vive in questa zona di East London e non vuole rinunciare ad un sabato mattina a passeggio tra i London Fields ed il Regent’s Canal.


Ecco alcuni consigli su dove dormire:

Scopri i migliori hotel di lusso a Londra a prezzi accessibili oppure goditi il quartiere più eccentrico nei migliori hotel di Camden Town.

Viaggi in famiglia? Ecco i migliori hotel per bambini a Londra

Vuoi solo il meglio? Goditi la crème de la crème degli hotel della capitale inglese

Vuoi leggere la guida di un altro quartiere di Londra?

  1. Alla scoperta di Camden Town! Ecco il post, buona lettura!
  2. Una guida di Notting Hill
  3. Il tour di Harry Potter a Londra
Foto di copertina: © an untrained eye – Flickr.com